ARIANNA DI BIAGIO: IL CORAGGIO, LA PAZIENZA, L’INCOSCIENZA, L’ALLEGRIA………UN PENSIERO PER QUELLI CHE……….

Che bella giornata ieri! Una giornata……una giornata di quelle che ti viene voglia di correre su una spiaggia a perdere lo sguardo nel mare…e nel cielo. Una giornata che ti fa sentire bene, al posto giusto e nel momento giusto, e che ti fa pensare che nel nostro Paese, fra mille difficoltà, scandaletti, ruberie varie ed interessi privati esistono persone diverse,  un’ anima diversa, quella vera,  fatta di “galantuomini” direbbe mio nonno, disposti a mettersi in discussione per l’interesse comune. Solo quindici giorni fa come un treno in corsa che ti prende in pieno ci aveva schiacciati la notizia della partenza della Dott.ssa Minutillo, uno dei giudici del nostro processo. Che succede di nuovo ci siamo chiesti. Che senso ha sostituire un giudice arrivato solo a settembre a seguire tra gli altri un processo così complesso e delicato? Perchè? Abbiamo chiesto conforto ai nostri avvocati. ” Vedrete, non cambierà nulla, anche gli avvocati degli indagati sicuramente non vogliono che il processo si fermi, non vi preoccupate .” Manco per idea !Poi a rendere tutto un pò meno fumoso i titoli dei giornali: il processo di Rignano riparte da zero. Zero? Come zero? 20 udienze, testimoni, fatti, dati, dolore, lacrime, vita. Tutto registrato, attimo per attimo. Udienza dopo udienza. Mese dopo mese. Così ci siamo nuovamente rivolti ai nostri avvocati.”Ma come è possibile, possono veramente chiedere di ricominciare tutto da capo?” Beh si ,ci è stato risposto . E’ la storia infinita, allora.” Questo processo al quale siamo approdati fra mille difficoltà e mille intralci proprio non si deve svolgere! qualcuno ha pensato. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

RIGNANO FLAMINIO: LA VOCE DEGLI INNOCENTI NON TACERA’!!!!!!!!!!!

Se la vicenda non fosse tragica, assumerebbe degli aspetti comici. Anzi è tragi-comica. Ma purtroppo maledettamente reale. Stava andando tutto per il verso giusto. Forse troppo per qualcuno? Udienze regolari (nonostante l’endemica carenza di organico del Tribunale di Tivoli ma grazie agli sforzi ed all’impegno dei magistrati e degli addetti tutti). Dopo circa un anno di dibattimento e venti udienze celebrate, quasi tutti i genitori dei bimbi della Olga Rovere erano stati ascoltati ed interrogati. Per ore. Avevano ripercorso momento per momento l’inizio dell’incubo. Come, quando, cosa avevano dapprima percepito, poi temuto, infine capito e poi saputo. Poi, all’improvviso, la doccia fredda. Gelata. Uno dei membri del collegio giudicante presieduto dal Dott. Mario Frigenti, la Dott.ssa Marzia Minutillo Turtur, è stata posta fuori ruolo per far parte della commissione d’esame in magistratura. E alcuni degli avvocati della difesa hanno già detto che venendosi a formare un nuovo collegio, esigeranno di risentire tutti i testi ascoltati in questo lungo anno. Nonostante le udienze siano registrate e  nonostante abbiano già interrogato oltre trenta persone per ore ed ore. Dunque il processo rischia seriamente di ripartire da zero. Leggi il seguito di questo post »